Anche gli scrittori hanno le gambe

Ebbene sì, anche gli scrittori hanno le gambe, io le uso volentieri per andare in bicicletta, mi ha sempre dato un senso di libertà, di indipendenza nella scelte e nelle difficoltà che devo affrontare, forse è un modo per tenere il passo alle corse della mente quando immagina storie come questa: https://www.amazon.it/dp/B07TS8KCHJ  

Tutto cambia

Tutto cambia nella tranquilla esistenza di un’ex reporter quando una mattina viene trovata nuda e priva di sensi nel guardaroba della camera da letto da sua nipote dodicenne. Ricoverata in una clinica all’avanguardia niente giustifica lo stato di coma profondo in cui è caduta. Un giovane ricercatore tenta in segreto di sfruttare il corpo della…

Della libertà di un romanzo

Ho difficoltà a inserire un romanzo che scrivo in una casella di genere che esclude per forza il resto. Forse che la vita è solo rosa, nera o soltanto gialla? Viviamo momenti bui, ma ci concediamo attimi di serenità, a volte di pura felicità, ogni tanto di malinconia, spesso di speranza, talvolta di paura, di…

Scrivere un romanzo

La fantasia è cosa facile, l’idea sorge all’improvviso come la famosa lampadina sopra il capo di un fumetto. Idea! Come hai fatto a immaginarti questa storia? Che risposta puoi dare, se non quella di un disegno con una lampadina accesa. Il difficile è il dopo, il difficile sono quei discorsi che sembrano macchinari di una scenografia…

MeL, il noir radioso

Eccolo il mio nuovo romanzo.  La storia è  questa: Autunno 2049. Il dottor Red, durante una tempesta radioattiva, trasporta in un laboratorio isolato una paziente speciale: Vero Coretti. La donna è in coma, è stata trovata priva di sensi sul pavimento di casa. Se la squadra di medici non riuscirà a svegliarla, il suo corpo…