Semplice

Questo mio racconto pubblicato nell’Antologia dei racconti del Trentino Alto Adige 2019 si intitola “Semplice”.  Lo dedico a tutti coloro i quali, ogni istante, cadono vittime di un pregiudizio.  Semplice di Milka Gozzer Ancora pochi passi e sarei arrivato alla sponda del torrente Larganza. In quel tratto forma una conca di acqua fresca che arriva fino…

A come Armenia

L’Armenia comincia l’alfabeto dei paesi attraversati in bicicletta. Andai in Armenia nell’autunno del 2004. Fu una seconda scelta, la meta iniziale doveva essere un viaggio in Iran. Poi a settembre il consolato iraniano mi rifiutò il visto ciclistico/turistico, ma questa è una storia che racconterò alla lettera I… Spesso le decisioni improvvise rivelano piacevoli sorprese….

Sotto il pergolato

Il 24 Novembre a Trento è stata presentata l’antologia  Racconti dal Trentino-Alto Adige, edizione Historica.  Nella raccolta c’è anche il mio racconto “Sotto il pergolato”. Non c’è spazio per i sogni in questa storia che narra di una violenza contro una bambina, ma alla fine vince lei, vince sempre, vince la fantasia.      …

Romanzo sul lago

  Venerdì 22 settembre, ore 18, a Calceranica, <Le radici del muschio> il romanzo che racconta di un grande amore e di un giardino molto speciale, parteciperà con altri romanzi e saggi all’evento Vele letterarie, sulle sponde del lago e in buona compagnia.

Il regno della possibilità

Un romanziere non racconta la realtà. Un romanzo non può dire: questa è la verità. Non afferma: ecco come è andata la cronaca, ecco la vera storia. Questo è un mestiere che il romanziere lascia volentieri ad altre penne. Non gli interessa proprio di raccontarvi come è andata la tal cosa, e se è veramente…

I padroni della strada

Nella mia regione, lungo alcune strade, ci sono cartelli che invitano a rispettare le biciclette. Perché c’è bisogno di un’indicazione per un argomento di per sé scontato? Ormai ho un’età e un certa esperienza sui pedali. Pedalo in tutto il mondo da più di vent’anni. E affermo che l’Italia rimane un Paese retrogrado in termini…

Maschere

Che bella mascherina! Ma sul serio? In questo periodo, quando ero bimba, mi mascheravano da… spazzacamino. Si trattava di fare coppia con la bambina vicina di casa. Otto mesi maggiore, ma tanto, tanto più avanti di me, almeno in senso fisico. Più alta, chioma lunga sotto le spalle, e, soprattutto, molto ma molto procace. Era…

L’altalena

Un desiderio di bambina, quando i miei sbarcavano a malapena il lunario. Piuttosto del privilegio degli oggetti, forse avrei desiderato genitori più presenti, normali. E poi avrei voluto un’altalena. Mi sono sempre piaciute. Così semplici. Così spericolate. Così allegre. Prendere lo slancio, l’aria sul viso, sorridere, e salire in alto, quasi volare. Un’altalena si muove…

Incontri importanti

  C’è sempre un inizio. La prima volta che con la mia bicicletta sono uscita dal continente Europa era il novembre del 1997 (quasi vent’anni…). La meta era un piccolo povero Stato dell’Africa sub sahariana, famoso per le cascate Vittoria, lo Zimbabwe. Di quel viaggio ricordo la paura iniziale, ma soprattutto le difficoltà nell’affrontare le…

Il dolore

Lasciare il dolore è un atto di amore, di coraggio. Il dolore droga il sangue, lacerando, bruciando, si riproduce e ci annienta. Perdiamo perché soffriamo. Il dolore è uno status che ci sentiamo in obbligo di accogliere, come se non ci fosse scelta alla sofferenza. Ma ciò che è mancato non tornerà. Non lo riavrai…